skip to Main Content
Piazza Dante Alighieri, 8, Ruvo // 080 361 4432

09 aprile – giovedìRoma / Madrid / Lima
Partenza da Roma Fiumicino (Aeroporto Leonardo da Vinci) con Iberia.
Arrivo a Madrid Barajas.
Partenza da Madrid  Barajas con Iberia, pasti ed intrattenimenti a bordo.
10 aprile – venerdìLima
Arrivo a Lima, aeroporto di Jorge Chavez International.
Disbrigo delle formalità doganali.
Incontro con un nostro rappresentante in Aeroporto e trasferimento in Hotel.
Occupazione immediata della camera in arrivo (early check in).
Visita della città di Lima, adagiata in modo disordinato ai margini del deserto costiero, città affascinante e di grandi contrasti. Fondata da Francisco Pizarro il 6 Gennaio 1535, venne chiamata la “città dei Re”. Ebbe una crescita molto rapida e all’inizio dell’epoca coloniale era senza dubbio il centro più ricco e importante del continente. La situazione cambiò rapidamente quando un terribile terremoto la distrusse quasi totalmente nel 1746. La visita inizia con il centro storico, in particolare la Plaza Mayor, fiancheggiata da importanti edifici dell’epoca coloniale, come il Palazzo del Governo, il Palazzo Arcivescovile, il Municipio e la Cattedrale. Sosta per una piccola degustazione nei musei del cioccolato e del Pisco. Si prosegue con la visita al Convento di Santo Domingo, dichiarato patrimonio culturale dell’umanità, che conserva i resti dei santi patroni di Lima, Sam Martin de Porres e Santa Rosa.  La visita, terminerà con il Museo Larco Herrera nel quartiere Pueblo Libre, museo privato della famiglia Herrera, inaugurato nell’anno 2002, dove si può ammirare la più grande raccolta di ceramiche dell’epoca Moche, raffiguranti scene erotiche, e la migliore collezione di gioielli in oro e argento.  Durata dell’escursione: 4 ore e 30 minuti circa. Al termine rientro in Hotel.
Cena e pernottamento all’Hotel El Tambo 2.
11 aprile – sabatoLima / Arequipa
Prima Colazione Buffet in Hotel
Trasferimento in Aeroporto e assistenza per l’imbarco.
Partenza da Lima, aeroporto Jorge Chavez International con Lan Perù.
Arrivo a Arequipa, aeroporto di Rodriguez Ballon.
Visita della città di Arequipa chiamata “città bianca”, per la sua fama di baluardo della tradizione spagnola, e per il colore delle sue case, costruite Con il “sillar”, luminosi blocchi di pietra vulcanica. Situata in una fertile valle nel deserto montagnoso delle Ande occidentali, è circondata da alte montagne innevate, tra le quali si ergono i 3 vulcani “Misti” (mt.5288), “Chachani”(mt.6075) e “Pichu Pichu” mt.5571). La visita inizia dall’ampia Plaza de Armas, circondata da portici ed ornata da palme, fiori e da una fontana centrale. Tutto un lato della piazza è occupato dallaCattedrale (chiusa la domenica pomeriggio), con la facciata neoclassica, e l’interno piuttosto austero. Nell’angolo sud-orientale si visiterà la Chiesa della Compañia di Gesù, una delle più antiche di Arequipa, degna di nota per la sua facciata riccamente ornata. Proseguimento con la visita del  Monastero di Santa Catalina, che occupa gran parte dell’omonima via alle spalle della Plaza de Armas, ed è una delle strutture architettoniche religiose più affascinanti del Perù. Al termine, visita del Museo Santuario Andino, unico nel suo genere che ospita manufatti ritrovati nelle tombe Inca (ceramiche varie, tessuti e monili) oltre alle spoglie congelate di Juanita, una bambina di circa 13 anni sacrificata agli dei, meglio conosciuta come “la principessa di ghiaccio” . Il sacrificio avvenne circa 500 anni fa sulla vetta del vulcano Ampato. Le spoglie della principessa Juanita sono esposte solo da aprile a novembre; durante gli altri mesi vengono sostituite da quelle di una seconda mummia altrettanto affascinante: il corpo mummificato di un altro bambino, anch’egli offerto in sacrificio agli dei, rinvenuto nelle montagne che circondano Arequipa. (NB. talvolta, qualora le mummie fossero sottoposte a restauri o manutenzioni, la visita del Museo Santuario Andino sarà sostituita con la visita al Museo della Chiesa di Santa Teresa).  Al termine rientro in Hotel.
Pernottamento all’Hotel Casona Terrace.
12 aprile – domenicaArequipa / Puno
Prima Colazione Continentale in Hotel
Al mattino presto, trasferimento dall’hotel alla stazione dei pullman. Alle ore 15:00 circa (l’orario esatto sarà riconfermato localmente), partenza con bus di linea “Cruz del Sur” per Puno. Arrivo alla stazione dei pullman di Puno alle ore 20:00 e trasferimento in hotel (trasferimenti a Arequipa e Puno su base privata; biglietto del bus pubblico senza assistenza a bordo). Durata del trasferimento: circa 6 ore.
Cena e pernottamento all’Hotel José Antonio Puno.
13 aprile – lunedìPuno
Prima Colazione Buffet in Hotel
Partenza per la visita delle isole galleggianti degli Uros. Le isole sono famose da decenni per la loro originalità, sia come sistema abitativo e logistico, basato sulla vita a bordo di zatteroni di giunco, ancorati ma galleggianti sulle acque, sia per essere abitate da popolazioni indios di antica origine, dedite alla pesca nel lago a bordo delle totoras, tipiche imbarcazioni costruite con lo stesso giunco. Al termine, proseguimento per la visita all’isola di Taquile, che accoglie un piccolo villaggio-comunità; uomini vestiti con caratteristici costumi colorati ed il tipico copricapo, camminano lungo i sentieri, donne vestite di rosso lavorano nei campi, e bambini con i libri si avviano a scuola. Taquile è una cooperativa-villaggio che vive in un’atmosfera di serenità e di pace, tra piccole fattorie e campi verdi, mantenendo usi e costumi tradizionali. Pranzo in ristorante e al termine rientro in Hotel a Puno.
Cena e pernottamento all’Hotel José Antonio Puno.
14 aprile – martedìPuno / Cuzco
Prima Colazione Buffet in Hotel
Al mattino partenza per Cuzco. Lungo il percorso sosta e visita alle rovine di Raqui e al Tempio di Viracocha, uno dei più sacri dell’impero inca, protetto in passato dal più grande tetto inca di cui si abbia conoscenza, sostenuto da 22  colonne circolari fatte con blocchi di pietra. Seconda colazione a buffet in ristorante. Al termine, proseguimento in direzione di Cuzco. Lungo il percorso, visita del villaggio andino di Andahuaylillas, famoso per la sua splendida chiesa, conosciuta, grazie ai suoi decori, come la Cappella Sistina del Perù. Arrivo a Cuzco in serata e sistemazione in Hotel. Assegnazione delle camere riservate.
Cena e pernottamento all’Hotel Sonesta Cuzco.
15 aprile – mercoledìCuzco
Prima colazione a buffet in Hotel.
Al mattino incontro con la guida per la visita della splendida città imperiale degli Incas, esempio vivido del sapiente mix tra la cultura andina e spagnola. Si inizierà la visita dal Koricancha, antico palazzo inca e centro principale per l’adorazione del dio Sole. Quindi si prosegue sulla Plaza de Armas, dove si trova la Cattedrale e la bella chiesa della Compagnia del Gesù. Proseguimento verso la fortezza di Sacsayhuaman, nelle immediate vicinanze di Cuzco, imponente mostra di architettura militare incaica, in posizione dominante sulla città. La visita terminerà nel tipico quartiere di San Blas, conosciuto come il quartiere degli artigiani, nel cuore della città. Al termine rientro in hotel.
Cena e pernottamento all’Hotel Sonesta Cuzco.
16 aprile – giovedìCuzco / Urubamba
Prima colazione a buffet in Hotel.
Partenza per la visita del sito archeologico di Pisac, cittadella incaica, situata sulla sommità di una collina. Nonostante si tratti di un sito veramente spettacolare, sono pochi i turisti che giungono a visitarla, fatta eccezione che la domenica, quando viene allestito nel villaggio sottostante un mercato artigianale. Al termine, proseguimento per la valle del fiume Vilcanota-Urubamba in direzione di Ollantaytambo. Ai tempi degli Incas questa zona rappresentava quella di  maggior sviluppo agricolo, grazie al clima, ai lavori di idraulica e di terrazzamento, e grazie alla facilità d’accesso per gli indios della selva. Visita del sito archeologico di Ollantaytambo, situato al termine della Valle Sacra degli Incas, dove nel 1536 è finta anche l’ultima resistenza degli indios “Quechua” e del loro imperatore Manco-Inca contro gli aggressori spagnoli. Ollantaytambo infatti è una via di mezzo tra una fortezza a protezione della valle, una diga sul fiume, e una cittadina urbanisticamente evoluta. La fortezza si presenta come una serie di terrazzamenti sovrapposti concepiti ed utilizzati per la coltivazione del mais, e di ampie  scalinate che salgono verso l’alto. Al termine, trasferimento ad Urubamba e sistemazione in Hotel.
Cena e pernottamento all’Hotel La Casona Yucay.
17 aprile – venerdìUrubamba / Ollantaytambo/Machu Picchu/ Poroy / Cuzco
Prima Colazione Buffet in Hotel
Trasferimento alla stazione ferroviaria di Ollantaytambo.
Partenza dalla stazione di Ollantaytambo con il treno turistico “Expedition o similare”. Costeggiando il fiume Urubamba che scorre nel cuore della vallata, si arriva dopo circa 2 ore alla stazione di Aguas Calientes, da dove si proseguirà in automezzo attraverso una ripida strada sterrata per altri 10 Km per raggiungere Machu Picchu. Visita del più famoso e misterioso sito archeologico esistente, comunemente chiamato la “città perduta degli Incas”. Machu Picchu è una città avvolta nel mistero, in quanto non si conosce ancora a quale scopo fu edificata. La vegetazione esuberante e impenetrabile che la circonda non fa che accrescere la bellezza e il mistero delle sue rovine e delle sue imponenti mura di pietra. Le costruzioni si inseriscono armoniosamente in un paesaggio montuoso, angusto e difficilmente accessibile evidenziando l’abilità architettonica degli Inca. La cittadella si trova a 2400 mt. sul livello del mare tra due montagne e per questo motivo è stata chiamata  Machu Picchu che significa “montagna vecchia”, in contrapposizione all’altra Huayna Picchu che significa “montagna giovane”. Visita del sito, con La Sacra Roccia, il Tempio delle Tre Porte, Intihuatana, il Tempio Principale, Il Tempio delle tre Finestre, la Casa del Sacerdote del Sole ed il Tempio del Condor. Al termine, trasferimento in pullman alla stazione ferroviaria di Aguas Calientes. Partenza con il treno turistico “Backpacker o similare” che, attraversa la famosa Valle degli Inca e arrivo alla stazione di Poroy.
Incontro con un nostro rappresentante alla stazione di Poroy e trasferimento all’Hotel di Cuzco.
Cena e pernottamento all’Hotel Sonesta Cuzco.
18 aprile – sabatoCuzco / Lima / Madrid
Prima colazione a buffet in Hotel.
Incontro con un nostro rappresentante e trasferimento in Aeroporto.
Partenza da Cuzco, aeroporto Velazco Astete con Lan Perù.
Arrivo a Lima, aeroporto di Jorge Chavez International.
Partenza da Lima, aeroporto Jorge Chavez International con Iberia, pasti ed intrattenimenti a bordo.
19 aprile – domenicaMadrid / Roma
Arrivo a Madrid, aeroporto di Barajas.
Partenza da Madrid, aeroporto Barajas con Iberia.
Arrivo a Roma, aeroporto di Roma Fiumicino (Aeroporto Leonardo da Vinci).
Disbrigo delle formalità doganali.
DATACOMPAGNIATRATTAVOLOORARICLASSE
09 aprIberiaRoma-MadridIB323719:10 / 21:45Economy Class
10 aprIberiaMadrid-LimaLA248500:35 / 05:50Economy Class
11 aprLan PerùLima-ArequipaLA210509:59 / 11:33Economy Class
18 aprLan PerùCuzco-LimaLA212214:35 / 16:07Economy Class
18 aprIberiaLima-MadridLA248419:55 / 15:05Economy Class
19 aprIberiaMadrid-RomaIB323417:00 / 19:25Economy Class
(*) Operativo voli soggetto a riconferma

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE per minimo 16 /massimo  20 PARTECIPANTI:

QUOTA
Quota partecipazione Adulto in camera doppia2.658,00 €
Supplemento singola445,00 €
Tasse aeroportuali / Security e Supp Carburante (*)455,00 €

LE QUOTE COMPRENDONO:

  • Passaggi aerei in classe turistica con voli di linea elencati in minuta;
  • Franchigia bagaglio secondo regolamentazione di ciascun vettore utilizzato;
  • Sistemazione in Camera doppia con trattamento indicato in minuta;
  • Visite ed escursioni elencate in minuta, su base privata con guida in italiano (salvo ove diversamente indicato);
  • Trasferimenti ed escursioni elencati in minuta con automezzi riservati;
  • Ingressi alle zone archeologiche, ai musei e parchi nazionali;
  • Pasti elencati in minuta con menù fisso;
  • Assistenza di personale specializzato in loco;
  • Assicurazione medico/bagaglio: ALLIANZ GLOBAL ASSISTANCE;
  • Set da viaggio (uno a camera);
  • Documentazione di viaggio;
  • Accompagnatori/guide locali, soggetti a cambio;

LE QUOTE NON COMPRENDONO:

  • Le bevande ai pasti inclusi nel programma;
  • Le mance e gli extra in genere;
  • Facchinaggi;
  • Assicurazione medico/bagaglio;
  • Tasse di imbarco aeroportuali all’estero per tratta per persona, e tasse varie per persona, da pagare in loco (suscettibili di variazione senza preavviso):
  • Perù: tasse aeroportuali per voli nazionali, circa 6,80 USD per persona da pagarsi in loco, prima di ciascun volo;
  • Perù: tasse d’imbarco  per voli internazionali, circa 31 USD per persona da pagarsi in  loco;;
  • Perù: tassa tra Puno e Cuzco (se con bus di linea): 1 Nuevo Sol, per persona, da pagare in loco;
  • Quanto non espressamente indicato alla voce “LE QUOTE COMPRENDONO”.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE ELABORATE SUI SEGUENTI DATI:

  • Cambio fissato a 1.10 Dollaro per Euro;
  • Oscillazione cambio dollaro tollerata +/- 1,5 %;.

Governo :
Repubblica
Superficie (Km2) :
1.285.216
Popolazione :
27.925.628 abitanti (tasso di crescita demografica 1,4%)
Gruppi etnici :
Quechua 47,1% Meticci 32% Creoli 12% Aymara 5,4%
Lingue :
Spagnolo e Qechua (uff.) Aymara
Religioni :
Cattolici 92,4% Protestanti 5,5%
Capitale :
Lima (8.113.000 abitanti)
Moneta :
Nuovo sol (PEN)
Fuso orario :
GMT-5: -6h (rispetto all’ora solare italiana); -7h (rispetto all’ora legale italiana)
Documenti validi :
Passaporto in corso di validità. È possibile guidare con la patente italiana per un mese, con la patente internazionale per un anno.
Visto :
Necessario solo per soggiorni superiori a 90 gg.
Particolari divieti :
Non presenta particolari divieti.
Carte di credito :
VISA è la carta di credito più accettata. Buona accoglienza per Mastercard e Diners. Possibile prelevare contanti presso i numerosi sportelli bancomat.
Clima :
Sulla costa temperature tra i 25° e 30° da dicembre ad aprile (estate), tra i 12° e 20° da giugno ad ottobre (inverno). Sulla catena andina spesso l’estate è soleggiata al mattino e piovosa al pomeriggio, d’inverno le notti sono molto fredde. Nell’entroterra clima tropicale caldo-umido. Il periodo migliore per visitare il paese varia da giugno ad agosto, quando il clima è più secco, consentendo spostamenti più agevoli.
Telecomunicazioni :
Prefissi: dall’ ltalia 0051; per l’Italia 0039 Copertura mobile, voce e dati: sì Claro HSDPA, UMTS, EDGE, GPRS, GSM 1900 Movistar EDGE, GPRS, GSM 850, CDMA2000 1x, CDMA, TDMA
Elettricità :
220V 60Hz. Spine di tipo A (USA a 2 poli) e C (europea a 2 poli). 110/220V a Talara; 50Hz ad Arequipa.
Salute :
Vaccinazioni obbligatorie: nessuna. Raccomandazioni: bere solo acqua minerale oppure bollita, filtrata o chimicamente trattata. Mangiare pesce e verdure cotte. Utilizzare repellenti per insetti. Eventuale profilassi antimalarica e vaccinazione contro la febbre gialla per chi visita l’Amazzonia durante la stagione delle piogge.
Cosa mettere in valigia :
Clima variabile a seconda della zona; escursione termica tra giorno e notte notevole al di sopra dei 3.000 m: abbigliamento comodo ed adatto per ogni temperatura; scarpe resistenti, creme solari, occhiali da sole, repellente per insetti, cappello; coltellino multiuso; borraccia; farmacia da viaggio (in particolare, antibiotici generici, disinfettanti intestinali, antipiretici).

Back To Top